La Domenica Ambrosiana

L'odierna Liturgia ha un senso profondissimo, perché scruta le misteriose origini del Messia-Salvatore. Egli verrà dal cielo e dalla terra (Ingr.). Riguardo all'origine terrena, il suo luogo nativo sarà Betlemme (Lez.) e la sua stirpe sarà quella di Abramo, ma nella linea di discendenza libera (Ep.). Riguardo all'origine celeste, il suo luogo...

Il ciclo liturgico di Cristo è come un tronco annoso, intorno al quale, come vaga edera, gira e s'annoda, il ciclo delle feste di Maria. Oggi ne è magnifico principio la sua Immacolata Concezione. Maria, infatti, prima ancor di vivere, fu come battezzata in Paradiso. Perché la Grazia di Gesù, fu si potente, che non solo invase, nel passato e...

Questa è la Domenica della consolazione. Il Salvatore sta in capo alla via per fare la sua entrata nel mondo; e tutta la Liturgia d'oggi, dall'Ingresso al Transitorio, è un solo fremito di preparativi e d'attesa lungo i margini della via di salvezza. Il punto centrale è il Vangelo, in cui è prefigurata la prossima venuta di Gesù nell'umiltà e...

Oggi la Chiesa, con fine intelligenza, sviluppa ancor di più il pensiero delle due venute, di salvezza e di giustizia. Dall'una e dall'altra vien dato l'annuncio ufficiale. E' la potente pagina di S. Luca, che sembra l'intestazione d'un documento storico e cronologico. Scocca l'ora precisa, in cui Giovanni il Battista, profeta dei due Testamenti,...

È l'ultima Domenica di tutto l'Anno Sacro. Il gran libro della vita oggi si chiude con un esito felice o spaventoso. La liturgia sembra, infatti, riassumere tutto il cammino percorso, lanciando uno sguardo nel passato e nel futuro. Sopra una stessa pagina passano ombre e luci, Inferno e Paradiso, dannazione e salvezza (Lez., Ep., Vang.). La sala...

Attraverso un velo d'ombra, di attesa e di dolore, oggi celebriamo un'altra «Festa di tutti i Santi». Il Purgatorio è vigilia a Paradiso. E le grandi, splendide giornate di Cristo Re e dei suoi Santi, dal loro alto cielo, riverberano su questa Anime benedette e predestinate una Liturgia di conforto e di speranza. Come un volo di Colombe, partite...

Dopo il Re, sulla via trionfale, passa il suo Esercito. E' come una mirabile rivista, piena di letizia e di splendore (Ingr. ecc.). Assistendo alla solenne sfilata, la santa Liturgia tenta numerarne le schiere senza fine e descriverne i trofei di gloria e di vittoria. E dopo aver contato i centoquarantaquattromila «segnati» delle Dodici Tribù...

La misteriosa sapienza della Chiesa chiude l'Anno Sacro, incoronandolo di gloria. La Liturgia entra in Paradiso, ove la Chiesa militante diviene trionfante. A capo del vittorioso corteo oggi passa Cristo Re. Egli compare in tutta la sua meravigliosa onnipotenza redentrice, che nel lento e lungo ordine dei secoli va realizzando il Regno vastissimo...